Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Sicilia Libera e Indipendente

Benvenuti nel mio Blog


Occupazione e produttività!

Pubblicato da nicola costanzo su 14 Ottobre 2013, 15:07pm

Tags: #riforme, #connivenze, #produttività, #disoccupazione, #Legalità, #evasione, #imprese, #occupazione, #crisi, #contrasto, #industrie, #leggi, #politici, #lavoro

In questo nostro paese, dove, si discute molto e si lavora poco, ciò che non si riesce a comprendere che questi meravigliosi "teorici del fare"... sono proprio quelli che nella loro vita, non hanno mai saputo fare nulla..., se non godere di quelle opportune raccomandazioni!!!
Non voler capire che, per dare nuovamente ripresa e sviluppo, bisogna intervenire su alcuni fattori fondamentali e primari, ecco che, quanto finora fatto, diventa così del tutto inutile.
Bisogna iniziare con l'abbassare il costo del lavoro, quindi incrementare la produttività delle imprese, specializzando le attività in quei settori ad alta professionalità e capacità tecnologica, ed infine e non meno importante ridurre il cosiddetto "cuneo fiscale".
Ora ciò che i nostri politici non capiscono e che non basta legiferare e poi presentarsi in televisione, per far capire che si sta intervenendo, perché quasi sempre gli interventi fatti, vanno monitorati ed il più delle volte modificati in corsa...
Ogni provvedimento infatti, nel momento in cui viene emesso, può o deve subire delle modifiche a seconda delle condizioni politiche ed economiche, che nel contempo, vanno nel mondo modificandosi...
Da noi invece, fatta la legge... si lascia lì, in balia di se stessa, senza valutarne la reale utilità o ancor più sicura la propria inefficacia...
Si potrebbe ridefinire l'indennità di disoccupazione, rimodulando la completa assenza con una presenza costante e produttiva dello stesso personale e cioè lasciandolo in maniera part-time nel posto occupato, riconoscendo per differenza il giusto incentivo statale.
Ecco che in questo modo, oltre che a garantire e ridare dignità personale all'individuo ( che non si ritrova più di fatto ad essere un disoccupato...),  si da la possibilità di continuare a beneficiare di un elemento produttivo, in quanto conosce già le metodologie delle lavorazioni ed inoltre, in questo modo, s'interviene in quel settore del cosiddetto "lavoro nero", escludendo di fatto, sia la possibilità di foraggiare un settore sommerso ma soprattutto, da la possibilità ad altri disoccupati di poter godere di quell'eventuale opportunità lavorativa!!!
Quindi provare ad incentivare la produttività, premiando quelle imprese che dimostrano di aver realizzato investimenti, assunzioni e/o trasformazione dei contratti a termine a tempo indeterminato, crescita finanziaria, partnership, formazione, ma soprattutto contrasto alle politiche di evasione e del malaffare, ecc...
Premiare da un lato, quelle imprese che si ispirano a principi di legalità e dall'altro, contrastare in maniera decisa e definitiva, quelle che continuano a realizzare i loro profitti attraverso "particolari connivenze" e non mi riferisco a quelle di carattere mafioso ( di cui ben si conoscono nominativi e appartenenze... ), ma di coloro che, inseriti appositamente nell'organigramma politico/amministrativo, svolgono in maniera celata, quanto necessario per privilegiare le imprese amiche " precedentemente " segnalate!!!

Archivi blog

Post recenti