Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Sicilia Libera e Indipendente

Benvenuti nel mio Blog


Francesco, la prego... tenga fuori i cattolici dalla politica!!!

Pubblicato da nicola costanzo su 18 Novembre 2013, 12:00pm

Tags: #spirituale, #politica, #baratto, #cattolici, #morale, #Papa Francesco, #voto, #partiti, #pane sporco, #cristiani, #porporati, #cavaliere, #medicina, #Chiesa

Caro Francesco, 
dopo tanti anni di mediocre professare, finalmente gli uomini oggi ( tutti e di qualunque credo e religione ) possono ritrovare in Lei, un uomo ( prima che Papa ) che sa parlare alle persone in maniera semplice e diretta, senza giri di parole e che ispira il proprio pontificato a quegli insegnamenti giusti di perdono e misericordia.
Questa medicina spirituale (così come Lei la definisce), non passa soltanto attraverso la preghiera, ma in ogni nostro gesto quotidiano, in quel saper rigettare tutto ciò che può "contaminarci", rappresentato dalla corruzione, dalla istigazione, dal decadimento, da quel "pane sporco" che non deve essere mangiato ma gettato ai porci ( con rispetto ovviamente per quest'ultimi...).     
Ed è in questo nuovo contesto che la Chiesa deve sapere fare il salto di qualità... 
Ciò che oggi sono a chiedere Lei è il coraggio di esprimersi in maniera definitiva sui tranelli e le astuzie a cui i nostri politici s'ispirano! 
Quel voler tentare di tirare l'abito talare in ogni circostanza dalla loro parte, chiedendo per essi, di voler indirizzare quei voti dei cattolici, come fossero una merce di scambio, quell'imbarazzante baratto che a tutti i livelli nel passato e per decenni, grazie anche a uomini cosiddetti "di chiesa", si è saputo esercitare con la loro influenza, pilotando i voti dei propri fedeli, non soltanto nei riguardi di quei disonesti politici, ma ancor più vergognosamente, nei riguardi di certi personaggi legati al mondo criminale...
La Chiesa non deve fare politica... o per meglio dire questa, se realizzata, va svolta in in modo libero e indipendente, senza alcun condizionamento da parte della gerarchia ecclesiastica, ispirando ogni propria scelta, a quei concetti di eguaglianza, legalità, giustizia. 
Bisogna eliminare definitivamente quel cordone ombelicale che negli anni scorsi, ha tenuto insieme il voto dei cattolici con l'ex Democrazia Cristiana ( con quell'infame scudo crociato posto a ispirazione guerra santa ), passato poi ai Popolari ed infine al Cavaliere ( cui è bastato soltanto inginocchiarsi, omaggiare con qualche dono i suoi predecessori per farsi vedere "ammirare" così, totalmente devoto alla causa del Vaticano ) che ha saputo trascinare a se il consenso dei voti dei cattolici: ma poi a quali principi morali si sia poi nella realtà ispirato, ecco che allora abbiamo avuto modo di assistere ad un nuovo concetto del tutto personale sui principi di moralità, condotta, onestà, correttezza, rettitudine ed integrità, che per ognuno di essi è stato espresso con comportamenti, che possiamo definire "avversi" ai cosiddetti insegnamenti cristiani.
La prego Papa Francesco, chieda ai suoi fedeli ed ai suoi uomini di chiesa, di astenersi da contatti e ingerenze con uomini politici, di non promuovere all'interno delle diocesi falsi movimenti che hanno l'apparente fervore di voler dibattere sulla politica nazionale, ma che di fatto nascondono un reale risvolto: procacciare e orientare i voti all'amico politico.
Debbono definitivamente finire questi subdoli contatti, lasciando indipendente la politica dalla chiesa, in modo da rendere libere le scelte dei propri fedeli. 
Bisogna ridare all'uomo un ruolo primario, la consapevolezza dei suoi diritti ma anche dei propri doveri, ed ai porporati "cardinali" chiedo di dedicarsi non a quanto appartiene a questo mondo ma a quello loro più diretto e congeniale... si eviteranno così critiche, confusioni e caos per come da loro stessi riportato manifestando in questi giorni condizioni di disagio e malessere!!!

Archivi blog

Post recenti