Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Sicilia Libera e Indipendente

Benvenuti nel mio Blog


Quei Senatori ( di Diritto e a Vita....).

Pubblicato da nicola costanzo su 3 Febbraio 2014, 10:56am

Tags: #art. 59, #disegno dii legge, #roma, #menu, #vita, #capo dello stato, #costituzione, #abrogazione, #senatori, #M5stelle, #meriti, #antica, #senato, #repubblica, #ristorante

All'epoca dell'Impero Romano, vi era il famoso "Senato" che rappresentava l'’assemblea popolare nell'ambito dell’'ordinamento giuridico dell'antica Roma.
Sono passati 2000 anni ma nulla è cambiato, già questa ’istituzione senatoriale si è mantenuta inalterata e in vigore nell'ordinamento giuridico italiano contemporaneo, rappresentando ( in astratto... ) la camera parlamentare più alta e prestigiosa.
Come è riportato a norma dell’articolo 59 della Costituzione della Repubblica Italiana, al Senato possono sedere a vita i cittadini appositamente nominati dal Capo dello Stato in virtù degli altissimi meriti conseguiti a illustrazione della Patria nel campo sociale, scientifico, artistico, letterario ( ecco chi sono, i cosiddetti “senatori a vita”...
L'Epoca monarchica è finita ma i nostri senatori sono sempre lì... seduti comodamente!!!
Finalmente, con il disegno di legge costituzionale appena presentato si riesce (forse...) ad abrogare l'art. 59 della Carta costituzionale, in cui è proprio disciplinato l'istituto del Senatore a vita e del Senatore di diritto e a vita. 
Sono un bel po' i comma che andrebbero eliminati a cominciare da quello che prevede che il Presidente della Repubblica, una volta cessato il mandato, diventi anche senatore a vita!!!
Un'altro da eliminare è quello secondo cui il Capo dello Stato può nominare cinque senatori a vita tra i cittadini che abbiano illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario...
Ora, pur riconosce i meriti, ci ritroviamo però ad avere una rappresentanza parlamentare integrata con soggetti aventi una legittimazione non democratica, non certo scelti da noi cittadini...
Bisogna aggiungere che proprio quest'ultimi non sono mai presenti nei lavori sia di Aula che di Commissione... in esplicita violazione dello stesso art. 1 comma 2, del Regolamento del Senato che "impone" ai Senatori, il dovere di partecipare ai lavori del parlamento.
Per questo, l'articolo 1 del presente disegno di legge dispone la abrogazione integrale dell'articolo 59 della Costituzione, sia con riferimento ai Senatori a vita di nomina presidenziale, sia con riferimento ai senatori di diritto e a vita (ex Presidenti della Repubblica). 
Quindi tenendo anche conto degli alti costi della nostra politica, iniziare abrogando un po' di privilegi per noi certamente inutili, credo che sia una cosa oltre che giusta... corretta!!!
Speriamo quindi che il disegno di legge appena presentato possa passare e che l'art.59 venga definitivamente abrogato!!!
Riepilogo la proposta di legge:
Art. 1
(Abrogazione dell'articolo 59 della Costituzione)
1. L'articolo 59 della Costituzione è abrogato.
Art. 2
(Disposizione transitoria)
1. I senatori a vita ed i senatori di diritto e a vita in carica alla data di entrata in vigore della presente legge costituzionale sono dichiarati decaduti dal Senato della Repubblica entro cinque giorni dall'entrata in vigore della presente legge costituzionale.

Archivi blog

Post recenti