Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Sicilia Libera e Indipendente

Benvenuti nel mio Blog


La Sicilia che muore

Pubblicato da Nicola Costanzo su 4 Ottobre 2015, 14:46pm

Ripropongo un commento (logaritmo) che ho letto in questi giorni su Sudpress...

Cari lettori,

da siciliano mi tocca dire delle cose poco simpatiche sui siciliani:
Il siciliano non ha dignità, seppur di autodefinisce uomo d’onore, perchè si avviluppa a quel sistema perverso politico-clientelare che è stato e, continua ad esserlo, il veleno della nostra società, un veleno dolce che catapulta in un’apparente soluzione egoistica di sopravvivenza o di benessere. Ma in realtà i risultati disastrosi di questo meccanismo perverso sono ormai pervenuti nella loro massima drammaticità.
E, nonostante tutto, si continua in maniera paranoica a perseguire le stesse finalità: Crocetta e i suoi vassalli si sono chiusi nel palazzo per paura di abbandonare i loro dissacranti privilegi, Confindustria si è trasformata in un partito politico-mafioso a servizio di Crocetta mentre ogni giorno decine di imprese chiudono o, nella migliore delle ipotesi, scappano all’estero; la gestione dei beni confiscati si è trasformata in un altro sistema clientelare, fatto di connivenze e corruzione; le Università in centri affaristici-delinquenziali; i forestali pronti a vendersi il voto a chi li garantisce lo stipendio.
Ma nessuno si muove, tutti sono lì ad elemosinare che qualcuno possa offrire una promessa utopica…e la fila di elemosinanti è lunga, precari, forestali, associazioni, assistenti, dirigenti, assessori, neolaureati, professionsiti…ecc.
Nel frattempo il veleno agisce, paralizza il corpo, toglie il respiro, fa diventare ciechi, ma nonostante ciò, il siciliano implora in ginocchio, aspetta che qualcuno gli possa dare la soluzione magica per la sopravvivenza e al suo avvelenatore chiede ancora una volta la “medicina magica” per godere di vita lunga e felice.
Mi chiedo, sarà mai possibile organizzare in Sicilia una manifestazione di 500.000 persone per rivendicare il diritto al lavoro, alla buona sanità, ad un governo regionale decente, alla legalità, alle infrastrutture, ad una antimafia di principio e non di opportunismo?
Preferisco non pensarci alla risposta, voglio essere ancora ottimista!!

Archivi blog

Post recenti